HACCP

Vendere legalmente prodotti fatti in casa: come fare?

By 4 Luglio 2021 No Comments

Hai la passione della cucina? Sei una pasticcera provetta e le tue torte riscuotono così tanto successo da pensare “potrò venderle a bar e ristoranti?

Bene, ecco come puoi trasformare, con i giusti consulenti, la tua passione in una vera e propria opportunità di business.

Puoi creare la tua piccola impresa alimentare domestica seguendo queste semplici indicazioni e dunque sfruttare al meglio la tua capacità di chef o pasticcere.

Ovviamente, per farlo devi rispettare dei requisiti e trovarti in determinate condizioni per fare sì che l’attività sia considerata regolare relativamente agli adempimenti normativi, fiscali e previdenziali richiesti.

Pertanto per non incorrere in pesanti sanzioni, devi rispettare tassativamente i seguenti requisiti:

  • che la tua cucina sia separata e possa essere chiusa rispetto agli altri locali dell’abitazione;
  • che lo spazio della tua cucina sia sufficiente per contenere mobili e attrezzature, stoviglie, ingredienti, imballaggi da utilizzare per la produzione alimentare;
  • che il rubinetto della cucina sia adeguato alla normativa vigente;
  • che il rubinetto del lavandino del bagno sia ad apertura non manuale;
  • che tu abbia frequentato un corso di formazione sul sistema HACCP – Igiene degli alimenti;
  • che ti sia dotato/a di un Manuale di autocontrollo per la tua impresa domestica alimentare;
  • che tu sia in possesso di una regolare Partita IVA scegliendo il codice ATECO corretto per poter regolarizzare la tua produzione di alimenti fatti in casa se il tuo volume d’affari lo richiede;
  • che tu abbia presentato la SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) presso il tuo Comune per dare avvio regolare alla tua attività;
  • che tu abbia sottoposto la tua attività in qualità di Operatore del Settore Alimentare (OSA) alle verifiche periodiche delle Autorità Sanitarie Locali (ASL).

QUALI ALIMENTI SI POSSONO PRODURRE IN CASA?

Per produrre e vendere alimenti fatti in casa è necessario mettere in atto le buone prassi di “gestione della sicurezza alimentare” basate sui principi del sistema HACCP.

MA QUALI ALIMENTI SI POSSONO PRODURRE IN CASA E VENDERE LEGALMENTE, RISPETTANDO I REQUISITI SOPRA RIPORTATI?

  • Prodotti da forno: Pasticceria secca, pane, crackers, pizze, salatini, ecc.
  • Gastronomia: Cous-cous, riso freddo, zuppe, lasagne, farro freddo, riso freddo, zuppe, insalate, paste al forno, torte salate, pasta fresca di grano o essiccata, pasta all’uovo fatta in casa, impasto di pizza fatta in casa, alimenti crudi in genere, pietanze in genere, ecc.
  • Pasticceria: Cake design, decorazioni con pasta di zucchero o marzapane, pasticceria fresca, torte con pasta di zucchero, cioccolato, cioccolatini, torrone, gelati, ecc.
  • Conserve: Conserve dolci e salate, marmellate, ecc.

Leave a Reply